Parash? della settimana

C'? cos? tanto da dire su Beresheit che ho paura di aprire bocca. Ad ogni nuovo inizio c'? la paura del fallimento e assistiamo ad un bel po 'di fallimenti nel nostro Parasha'. Adamo e il suo primo peccato, e in grande stile. Qual ?...

Quando i miracoli non bastano In questa Parash? troviamo una delle scene pi? drammatiche e conosciute della Torah.?La liberazione del popolo di Israele dalla schiavit? da parte di Dio, la successiva persecuzione del faraone e del suo esercito verso gli ebrei, la separazione del...

Genitori e figli: autorit? e libert? Le crisi dei sistemi educativi, della famiglia e della vita urbana formano un contesto che ci costringe a ripensare alle radici, al processo di configurazione dell'essere umano.La Parasha di Mishpatim ci d? uno sguardo a questi problemi...

"D? ai figli di Israele che prendano un'offerta per tutti g li uomini che diano di cuore" ordina Dio a Mosh?. "Offerte di argento, di rame, di lana tinta...

Mio nonno, il rabbino Joseph Baumol, ha notato una volta che la Torah con chiarezza parla di due sogni di Giuseppe; un solo sogno di diventare governatore non era bastato. Perch?? Che differenza c'? tra il sogno delle stelle e quello dei campi di grano? Mio nonno mi ha spiegato che si trattava di una esperienza tipica degli avi di Giuseppe.

Dio ha parlato ad Abramo sia nella dimensione spirituale che in quella pratica. Ha tramandato ad Abramo sia un messaggio di benedizione materiale, cos? come di profezia storica. Anche Isacco ha ottenuto una benedizione e la promessa di continuit? del suo popolo, cos? come la promessa di ottenere enormi territori.

Ma cosa pi? importante, ? Giacobbe ad avere fatto due sogni: la prima volta gli apparivano degli angeli, mentre la seconda ha sognato delle pecore. Il messaggio ottenuto da Giacobbe non potrebbe essere pi? chiaro: avere due missioni, due sfere nelle quali servire Dio e aiutare l'umanit?, la sfera spirituale come quella materiale.

La vita di Giacobbe consisteva nel fare diventare realt? queste istruzioni divine. Cercava di portare a termine la sua missione di vivere nella Terra di Israele e creare un popolo, allo stesso tempo lodava il Signore e ricordava al mondo della natura spirituale della nostra esistenza.

Anche se Yacov era il fratello minore, di pochi minuti, Esav continuamente imparava da lui. Tuttavia, Esav continuava con testardaggine ad avere il suo carattere, e tra tutte le caratteristiche spiccava la sua superficialit?. E cos? quando Yacov chiedeva al padre come fare a donare il 10% dei propri possedimenti ai bisognosi, Esav voleva sapere come fare per evitare di fare tzedak?. Quando Yacov ? partito per cercare moglie, e ne ha trovata una virtuosa nella famiglia della madre, Esav ha sposato una donna problematica discendente da suo zio Ismaele. Anche quando Esav cerca di imitare Yacov viene fuori tutta la sua piccolezza. Lo vediamo all'inizio della nostra Parash?.

Prima di incontrare il fratello, dopo quasi trent'anni, Yacov invia ad Esav un gran numero di bestie da allevamento. Dopo l'incontro Esav propone al fratello minore un regalo, sarebbe a dire la restituzione di tutti i doni ottenuti da Yacov. Infine gli propone una scorta militare, ma Yacov rifiuta.

I doni e la loro accettazione ci dicono molto sul carattere dei due fratelli. Rashi ci dice che le bestie da allevamento inviate erano pari di numero in quanto a maschi e femmine, proprio per potersi riprodurre. Il regalo di Yacov ? un regalo pensato per moltiplicarsi in futuro, mentre Esav con le sue scorte di soldati pensa solo al presente. In pratica i guerrieri donati sono buoni solo nel combattimento, nient'altro. Devono contare sull'aiuto di altre persone per mangiare e dormire, quando non lo ottengono si ribellano. Esav ha donato a Yacov un problema, una potenziale rivolta.

Ambedue i fratelli inizialmente rifiutano i doni. Esav dice che ha gi? abbastanza, mentre Yacov dice di avere gi? tutto. La ricchezza di Esav ? anche la sua maledizione, non una benedizione, un pozzo senza fondo, che richiede sempre di pi?. Alla fine della Parash? ci viene detto che Esav dovr? abbandonare la Terra d'Israele poich? non c'? spazio per ambedue i fratelli. La terra in cui adesso vivono pi? di 7 milioni di persone non poteva contenere due fratelli? Probabilmente Esav parte poich? vuole mantenere un gran numero di terreni. Per questo accetta il dono di Yacov, quello che ha non gli basta mai.

All'inizio della Parash? di Shemot, quando la figlia del Faraone apre la cesta contenente Moshe dice "? degli ebrei". (Shmote 2: 6) Cosa impariamo dalla sua affermazione, dopo tutto ? stato appena affermato che il padre e la madre del ragazzo provenivano entrambi dalla trib?...

Con il commento di Eitan Della Rocca, vi auguriamo #ShabbatShalom! https://youtu.be/JJUZW_Ntg2A?t=39 ...